Posizionamento nei motori di ricerca: migliorarlo in 10 passi

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone


E’ molto importante conoscere le tecniche di posizionamento nei motori di ricerca, in rete si trovano diverse guide con consigli pratici per ottimizzare al meglio la propria pagina, il proprio sito web e il proprio blog. Abbiamo cercato di fare un pò di ordine tra le informazioni per fornire elementi utili migliorare la propria posizione in serp in 10 passi.

posizionamento-nei-motori-di-ricerca

In questa guida andremo ad analizzare i seguenti aspetti che influenzano, positivamente o negativamente, il posizionamento nei motori di ricerca. Parleremo quindi di: 

  1. Sitemap
  2. Strumenti Webmaster
  3. Google Analytics
  4. Immagini del sito
  5. Favicon
  6. Tag
  7. Errori nei link
  8. Directory
  9. Contenuti
  10. Integrazione Social

Ogni qual volta si affronta un argomento inerente al posizionamento nei motori di ricerca e al Seo si sente parlare della sitemap del proprio sito. Per collegare correttamente il proprio sito ai motori di ricerca occorre tenere sempre sotto controllo il funzionamento della propria sitemap. Per i meno esperti esistono strumenti come Xml-Sitemaps.com che consentono di creare e controllare il funzionamento di una sitemap prima di comunicarla. 


Strumenti Webmaster

Una volta creata la sitemap occorre creare un account sul Webmaster Tool di Google. Dopo la verifica della proprietà del sito, si può inviare la sitemap e analizzare periodicamente la situazione inerente alle impression, alle keyword e ai clic ricevuti dal proprio sito in Serp. Gli Strumenti webmaster di Google consentono di monitorare diversi aspetti del posizionamento nei motori di ricerca, come ad esempio anche in link in entrata che rimandano al proprio sito.

Google Analytics

Una votla segnalato il proprio sito sui motori di ricerca occorre analizzare e monitorare gli accessi. Analytics di Google è uno strumento di monitoraggio molto completo. Il proprio account può essere inoltre integrato con altre funzioni di Google. come ad esempio Adsense  e Adwords. Con questo tipo di integrazione possiamo tenere sotto controllo tutto quello che accade sul nostro sito. 

Immagini del sito

Quando si parla di posizionamento nei motori di ricerca si pensa subito ai testi, sono certamente importanti, ma esistono anche le immagini. Un buon posizionamento per le immagini consente di migliorare la posizione del proprio sito. Il consiglio è quello di ridimensionare in maniera adeguata le foto del proprio sito e, dove possibile, creare anche una sitemap per le immagini prestando particolare attenzione al nome delle foto e alle didascalie.

Favicon

Quando si CMS per la costruzione del proprio sito, come ad esempio WordPress, è importante inserire una favicon, l’icona che contraddistingue il nostro sito. Esistono delle guide su come creare una favicon per rendere più attraente il sito, sia agli occhi del visitatore che agli occhi di Google. 

Tag

All’interno delle descrizione in un sito web, sopratutto per i blog e i siti di e-commerce, è importante ottimizzare tag e meta tags. Si tratta di elementi che descrivono un sito web e che i motori di ricerca leggono immediatamente quando un utente effettua una ricerca. I Meta Tags influiscono sul posizionamento nei motori di ricerca.

Errori nei link

Un ampio discorso si dovrebbe fare per gli errori, sopratutto per gli errori nei link e i classici errori 404 per le pagine non disponibili. Esistono degli strumenti molto affidabili, come ad esempio Link Checker, che consente di controllare se tutto funziona correttamente nei link del nostro sito. Google presta molta attenzione al funzionamento dei link cosi come agli errori nei codici di scrittura del sito. 

Directory e Contenuti

Una volta ottimizzato il sito, è importante segnalarlo nelle directory, almeno le più importanti a livello di categoria senza naturalmente spammare il proprio link. Directory e Contenuti rappresentano quel punto di vantaggio in più rispetto alal concorrenza.


Avere contenuti di qualità e aggiornamenti costantemente consente di aumentare la propria reputazione. Curare il proprio blog con contenuti sempre aggiornati è inoltre uno degli aspetti più apprezzato dagli utenti sui social network.

Concludendo la nostra breve guida sui 10 passi per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca accenniamo un tema sul quale ritornermo in altre guide, ossia l’integrazione Social del proprio sito.

Social

Con l’avvento dei social network è importante fornire agli utenti dei social network la possibilità di condividere le informazioni con altri utenti. Inserire i classici bottoni “like”, Tweet” e il Plus +1 di Google rappresenta una corretta ottimizzazione del proprio sito, la base di partenza per intraprendere anche attività di social media marketing.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Emidio Carlomagno

About Emidio Carlomagno

Content Writer e Social Content Curation. Specializzato nello sviluppare traffico di qualità