Come analizzare la qualità di un link

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone


All’interno delle nostre guide abbiamo più volte affrontato il tema dell’importanza dei link, di una corretta strategia di link building, di come ottenere link da altri siti. Affrontiamo in questo articolo la qualità dei link, ponendo particolare attenzione alla rilevanza, alla tipologia, all’autorevolezza e alla posizione.
analizzare-link
I link rappresentano un parametro fondamentale per Google, per analizzarne la qualità ecco gli elementi che devono essere considerati.

Parliamo innanzitutto della rilevanza di un link

Si parla di rilevanza come di pertinenza, la risorsa linkata deve essere naturalmente pertinente al contenuto e al tema trattato. Il senso e l’obiettivo del link devono risultare quindi contestuali. La rilevanza del link, dipende inoltre anche dal sito che lo ospita, siti come il New York Time, Repubblica o importanti directory sono naturalmente importanti.

Un discorso più ampio deve essere affrontato per la tipologia del link. Ecco i vari elementi da considerare.

  • L’anchor text, vale a dire la parte di testo cliccabile di un link, generalmente i link più efficaci è quello di far corrispondere l’anchor text con una keyword precisa, questa pratica è stato oggetto di penalizzazioni da parte di Google a partire dal rilascio dell’aggiornamento Penguin 2.0.
  • L’url e il dominio del link, come per l’anchor text anche l’url e il dominio del link sono molto importanti. Inserire nel link il nome e l’indirizzo del sito risulta sicuramente molto naturale anche se non incide a livello di keyword. Per variare e giocare nell’inserire collegamenti ad altre risorse online si possono inoltre utilizzare
  • I link alle immagini e i link accorciati, questo genere di collegamento garantisce una corretta diversificazione, utile soprattutto per strategie di link building.

Parlando di tipologia di link naturalmente si deve fare una citazione al link nofollow, importante sopratutto in ottica seo. Si tratta infatti di un attributo che indica ai motori di ricerca di non seguire il link, questo tipo di link può risultare naturale e la sua presenza all’interno di un profilo di backlink ha un importante valore.

Autorevolezza e posizione di un link

Quando si parla di autorevolezza si fa espresso riferimento al Page Rank del sito che ospita il link. Un sito autorevole garantisce un miglior risultato al sito che viene linkato. Su questo argomento occorre naturalmente prestare molta attenzione, soprattutto alla luce dei nuovi aggiornamenti di Google e sulle penalizzazioni. Infine la posizione, ossia il punto della pagina web in cui viene inserito il link.
Generalmente si distinguono 4 posizioni, le citiamo brevemente in ordine di importanza:

  1. link nel contenuto,
  2. link in un box,
  3. didascalia o profilo autore,
  4. link nella sidebar e link nel footer.
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Emidio Carlomagno

About Emidio Carlomagno

Content Writer e Social Content Curation. Specializzato nello sviluppare traffico di qualità