Come fare un video virale: le regole per farlo nel modo giusto

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone


A differenza di quanto si possa pensare, attraverso i video vengono veicolate moltissime informazioni commerciali. Nelle reti social si condividono ogni giorno milioni di video, un video virale è in grado di scalare le classifiche di siti come Youtube è raggiungere in pochissimo tempo, giorni e settimane, un numero impressionante di utenti e di visualizzazioni. Ecco alcune semplici regole per creare un video virale nel modo giusto.
video-virali

In questa breve guida parleremo quindi di:

  • Comunicazione e condivisione di informazioni attraverso i video online
  • Istinto virale e tempi brevi per non risultare pesanti
  • Ottimizzazione dei video per il web
  • importanza di creare un gruppo di influencer

Poichè un video diventi virale si devono rispettare alcuni passaggi, si deve innanzitutto comunicare un messaggio diretto che arrivi al pubblico. Conoscere gli utenti che andranno a visualizzare il video è molto importante, certamente non si può realizzare un video che colpisca tutti, ma si possono utilizzare delle tecniche per creare un interesse generale.
Il target è quindi importante, deve essere idealizzato in una persona e si deve procedere nel creare il video immaginando di parlare a quella persona. Sia che si tratti di un video per studenti, di un video tutorial, di una guida professionale. Mentre si crea il video si deve immaginare di fronte a se la persona che andrà a visualizzarlo.

I video brevi hanno più possibilità di diventare un video virale. Si parla infatti di istinto virale quando si riesce a provocare nell’utente la rapida visualizzazione e l’immediata condivisione, I primi 15 secondi sonoi più importanti per catturare l’attenzione, la prima parte di messaggio deve quindi colpire immediatamente. Se il messaggio che vogliamo trasmettere è lungo si possono creare dei mix oppure delle clip che possono essere visualizzate in sequenza.

Ottimizzare un video per il web vuol dire utilizzare estensioni compatibili con le piattaforme di condivisione video più utilizzate, prima fra tutti Youtube. Per diventare virale il video deve inoltre essere disponibile sul maggior numero possibile di piattaforme, gli strumenti di condivisione di compatibilità di Youtube sono quindi perfetti. Si devono inoltre utilizzare immagini e titoli chiari. Si alle miniature che possono incuriosire, ricorca che l’immagine è il biglietto da visita del tuo video.

Infine è molto importante iniziare a costruire un proprio pubblico di influencer. Per diventare virale un video deve raggiungere un notevole numero di visualizzazioni, se si creano piccoli gruppi di iscritti ai propri canali, blogger e sostenitori che iniziano a condividere il video, sarà più semplice creare un ciclo di distribuzione. La nicchia è sempre il primo obiettivo, una volta raggiunta si può pensare di raggiungere influencer più importanti come blogger, vip su twitter e utenti che hanno un grandissimo seguito. La loro condivisione di un vostro video farà sicuramente la differenza.

Qualche altro consiglio … 

Se ti viene in mente qualche altro consiglio condividilo scrivendolo nei commenti sotto.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Email this to someone
Emidio Carlomagno

About Emidio Carlomagno

Content Writer e Social Content Curation. Specializzato nello sviluppare traffico di qualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *